AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE


La trasparenza è accessibilità totale ai dati e ai documenti in possesso della pubblica amministrazione. Ha lo scopo di tutelare i diritti dei cittadini e di promuovere partecipazione e forme diffuse di controllo sulle attività delle istituzioni e sull'utilizzo delle risorse pubbliche

 

Il principio della trasparenza, inteso come accessibilità totale alle informazioni che riguardano l'organizzazione e l'attività delle pubbliche amministrazioni, è stato affermato con il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, con l'obiettivo di favorire il controllo diffuso da parte dei cittadini sull'operato delle istituzioni e sull'utilizzo delle risorse pubbliche.

 

In particolare, la pubblicazione dei dati in possesso delle pubbliche amministrazioni intende incentivare la partecipazione dei cittadini allo scopo di:

assicurare la conoscenza dei servizi resi, le caratteristiche quantitative e qualitative e le modalità di erogazione;

prevenire fenomeni di corruzione e promuovere l’integrità;

sottoporre al controllo diffuso ogni fase del ciclo di gestione della performance per consentirne il miglioramento.

Il principio della trasparenza è stato riaffermato ed esteso dal decreto legislativo 25 maggio 2016, n. 97, il cosiddetto Freedom Of Information Act (Foia), come "accessibilità totale" ai dati e ai documenti gestiti dalle pubbliche amministrazioni.

Il d.lgs. n. 97/2016 ha operato una serie di modifiche alla normativa sulla trasparenza, con una riprogrammazione dei dati oggetto di obbligo di pubblicazione e un ampliamento dell’istituto dell’accesso civico finalizzati a favorire ulteriormente forme diffuse di controllo sulle attività delle istituzioni e sull'utilizzo delle risorse pubbliche, promuovere la partecipazione degli interessati all’attività amministrativa e tutelare i diritti dei cittadini.

In particolare il citato d.lgs. 97/2016 ha modificato l'art. 2/bis concernente "l'Ambito soggettivo di applicazione", ampliando i soggetti ricadenti sotto l'obbligo di adempiere alla normativa di cui in parola. 

  

Art. 2/bis: " La medesima disciplina prevista per le pubbliche amministrazioni di cui al comma 1 si applica, in quanto compatibile, limitatamente ai dati e ai documenti inerenti all'attività di pubblico interesse disciplinata dal diritto nazionale o dell'Unione europea, alle società in partecipazione pubblica come definite dal decreto legislativo emanato in attuazione dell'articolo 18 della legge 7 agosto 2015, n. 124, e alle associazioni, alle fondazionie agli enti di diritto privato, anche privi di personalità giuridica, con bilancio superiore a cinquecentomila euro, che esercitano funzioni amministrative, attività di produzione di beni e servizi a favore delle amministrazioni pubbliche o di gestione di servizi pubblici."

 

Pertanto, questo Ente, ESCLUSIVAMENTE in relazione AI DATI E AI DOCUMENTI INERENTI L'ATTIVITA' DI PUBBLICO INTERESSE (Gestione Servizi Socio Sanitari accreditati e in convenzione con SSR) e IN QUANTO COMPATIBILE applica quanto previsto dalla normativa citata e come richiamato nell'allegato 1 al d.lgs. 33/2013, sotto scaricabile in forma integrale e commentata. (*Vedi Tabella)

 

Tramite l'accesso civico, semplice o generalizzato, chiunque può conoscere dati e informazioni detenuti dall'amministrazione, nel rispetto dei limiti previsti a tutela di interessi pubblici e privati giuridicamente rilevanti.

 

Il Responsabile per la prevenzione della corruzione e della trasparenza svolge attività di controllo sull'adempimento da parte dell'amministrazione degli obblighi di pubblicazione assicurando completezza, chiarezza e aggiornamento delle informazioni pubblicate.


Tabella Riassuntiva

Obblighi previsti per gli "Enti di diritto privato di cui all'art. 2-bis, co.3 D.lgs. n. 33/2013 limitatamente all'attività di pubblico interesse.

Download
TABELLA ALL. 1 - D.Lgs 33/2013 Integrale
Tabella_Allegato_1.pdf
Documento Adobe Acrobat 345.7 KB


Denominazione sotto-sezione livello 1 (Macrofamiglie)

Tenuti all' adempimento

Denominazione del singolo obbligo

Contenuti dell'obbligo

Attività e procedimenti

SI

ma solo per i procedimenti riferibili al servizio di pubbica utilità di cui risulta "concessionario"

Tipologie di procedimento

LADDOVE PREPOSTI ALLO SVOLGIMENTO DI UNA ATTIVITA' AMMINISTRATIVA (Riferita al Servizio pubblico erogato)

Per ciascuna tipologia di procedimento:

1) breve descrizione del procedimento con indicazione di tutti i riferimenti normativi utili

2) unità organizzative responsabili dell'istruttoria

3) l'ufficio del procedimento, unitamente ai recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale

4) ove diverso, l'ufficio competente all'adozione del provvedimento finale, con l'indicazione del nome del responsabile dell'ufficio unitamente ai rispettivi recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale

5) modalità con le quali gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti in corso che li riguardino

6) termine fissato in sede di disciplina normativa del procedimento per la conclusione con l'adozione di un provvedimento espresso e ogni altro termine procedimentale rilevante

7) procedimenti per i quali il provvedimento può essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato ovvero il procedimento può concludersi con il silenzio-assenso dell'amministrazione

8) strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti dalla legge in favore dell'interessato, nel corso del procedimento nei confronti del provvedimento finale ovvero nei casi di adozione del provvedimento oltre il termine predeterminato per la sua conclusione e i modi per attivarli

9) link di accesso al servizio on line, ove sia già disponibile in rete, o tempi previsti per la sua attivazione

10) modalità per l'effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari, con i codici IBAN identificativi del conto di pagamento, ovvero di imputazione del versamento in Tesoreria, tramite i quali i soggetti versanti possono effettuare i pagamenti mediante bonifico bancario o postale, ovvero gli identificativi del conto corrente postale sul quale i soggetti versanti possono effettuare i pagamenti mediante bollettino postale, nonchè i codici identificativi del pagamento da indicare obbligatoriamente per il versamento

11) nome del soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo, nonchè modalità per attivare tale potere, con indicazione dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale

Per i procedimenti ad istanza di parte:

1) atti e documenti da allegare all'istanza e modulistica necessaria, compresi i fac-simile per le autocertificazioni

2) uffici ai quali rivolgersi per informazioni, orari e modalità di accesso con indicazione degli indirizzi, recapiti telefonici e caselle di posta elettronica istituzionale a cui presentare le istanze

Bandi di gara e Contratti

Non Pertinente in quanto operante in regime privatistico

QUALORA STAZIONE APPALTANTE
(Solo nel caso l'Ente decidesse di operare in regime di appalto pubblico)

Atti relativi a bandi di gara, programmazione lavori, opere, servizi e forniture, procedure per l'affidamento di servizi, forniture, opere, concorsi di progettazione, concessioni.
Procedure die sclusione aggiudicazione, chiusura e rendiconti.

Sovvenzioni, contributi, sussidi e vantaggi economici.

SI

ove concessi

Atti di concessione
(con divieto di evidenziare dati relativi a salute, situazioni di disagio economico sociale degli interessati)

Atti di concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari alle imprese e comunque di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati di importo superiore ai MILLE Euro.

Servizi erogati

SI
Solo per i dati riferiti al Servizio pubblico in concessione

Liste di attesa (obbligo di pubblicazione a carico di enti, aziende e strutture pubbliche e private che erogano prestazioni per conto del servizio sanitario)
(da pubblicare in tabelle)

Criteri di formazione delle liste di attesa,  tempi di attesa previsti e tempi medi effettivi di attesa per ciascuna tipologia di prestazione erogata

Carta dei servizi e standard di qualità

Carta dei servizi o documento contenente gli standard di qualità dei servizi pubblici

Class action

Notizia del ricorso in giudizio proposto dai titolari di interessi giuridicamente rilevanti ed omogenei nei confronti delle amministrazioni e dei concessionari di servizio pubblico al fine di ripristinare il corretto svolgimento della funzione o la corretta erogazione  di un  servizio

Costi contabilizzati

(da pubblicare in tabelle)

Costi contabilizzati dei servizi erogati agli utenti, sia finali che intermedi e il relativo andamento nel tempo

Bilancio di esercizio per gli Enti di diritto privato di cui all'art. 2-bis, co.3, d.lgs. 33/2013 (ove l'adozione del bilancio sia prevista dalla disciplina di settore)

Bilancio di esercizio in forma integrale e semplificata, anche con ricorso a rappresentazioni grafiche

Bilanci

SI
Solo per i dati riferiti al Servizio pubblico in concessione

Accesso civico "semplice"concernente dati, documenti e informazioni soggetti a pubblicazione obbligatoria

Nome del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza/o del soggetto cui è presentata la richiesta di accesso civico, nonchè modalità per l'esercizio di tale diritto, con indicazione dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale e nome del titolare del potere sostitutivo, attivabile nei casi di ritardo o mancata risposta, con indicazione dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale

Altri contenuti

SI
Solo per i dati riferiti al Servizio pubblico in concessione

Accesso civico "generalizzato" concernente dati e documenti relativi alle attività di pubblico interesse, ulteriori rispetto a quelli oggetto di obbligo di pubblicazione

Nomi Uffici competenti cui è presentata la richiesta di accesso civico, nonchè modalità per l'esercizio di tale diritto, con indicazione dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale

Registro degli accessi 

Elenco delle richieste di accesso con indicazione dell’oggetto e della data della richiesta nonché del relativo esito con la data della decisione

Dati ulteriori
(NB: nel caso di pubblicazione di dati non previsti da norme di legge si deve procedere alla anonimizzazione dei dati personali eventualmente presenti, in virtù di quanto disposto dall'art. 4, c. 3, del d.lgs. n. 33/2013)

Dati, informazioni e documenti ulteriori che società ed enti  non hanno l'obbligo di pubblicare ai sensi della normativa vigente e che non sono riconducibili alle sottosezioni indicate